Ti trovi in: Home  »  APD San Paolo Ostiense  »  San Paolo Ostiense Calcio  »  Gli Allievi ne fanno 11, steccano le altre squadre...

Gli Allievi ne fanno 11, steccano le altre squadre...




ALLIEVI REGIONALI - I '99 rossoblù riprendono la loro rincorsa alla vetta della classifca, battendo la Nuova Monterosi con un netto 11-0. Una prova di forza quella dei ragazzi di Cardinali, reduci da due turni senza vittoria. I padroni di casa, sulla carta favoriti, hanno dimostrato anche sul terreno di gioco di essere di gran lunga superiore agli avversari, sia dal punto di vista tecnico e sia da quello tattico. Al 'Mario Antonucci', infatti, l'equilibrio è durato soltanto una decina di minuti, fino a quando Visconti sigla il gol del vantaggio che sblocca la gara. Le altre reti, poi, sono state opera di: Bracaglia (doppietta), Bonifaci (doppietta), Grifoni (doppietta), Landini, Fardelli, Cuscianna e Nico.

 

ALLIEVI FASCIA B ELITE' - Il campionato, ancora fermo, riprenderà questo sabato, quando il San Paolo farà visita all'Urbetevere. I ragazzi di Morezzi, nel fine settimana, sono stati impegnati in un'amichevole contro il Massimina, sconfitta al 'Mario Antonucci' per 3-0.

 

GIOVANISSIMI REGIONALI - Cadono in quel di Tarquinia i 2001, sconfitti al termine di una partita pirotecnica dalle mille sfumature. I ragazzi dell’oratorio, convinti di fare bene, approcciano bene alla gara, preparata nei dettagli in settimana. Come accade spesso, però, gli undici in maglia rossoblù giochino un buon calcio, ma vanno sotto per 2-0. Mister Crispi non cambia nulla e continua ad incitare i suoi, sicuro che questi riescano a rimontare. Così, grazie ad un bel gol di Cacciaglia da fuori area e alla rete di Frenguellotti, frutto di un bellissimo inserimento da interno di centrocampo, la partita torna in equilibrio. Nella ripresa, però, il San Paolo ha un black out e smette di giocare per una decina di minuti. Quando, poi, si riaffaccia con costanza nella metà campo avversaria, i padroni di casa riescono a realizzare due reti, portando il parziale sul 4-2. Questa volta lo staff decide di cambiare, adoperando tutte le sostituzioni. I nuovi entrati danno un ottimo supporto e la squadra riesce a siglare il 4-3 con Valieri. Nel finale il punteggio non cambia più, nonostante l'assedio degli ultimi minuti. La squadra, anche se non torna a casa con i tre punti, ha dimostrato di essere viva e di non meritare la posizione in classifica che attualmente occupa. Il fatto di trovarsi in zona retrocessione, inoltre, dovrebbe essere un campanello di allarme per i ragazzi, che nelle prossime gare dovranno entrare in campo con più attenzione e più cattiveria agonistica.

 

GIOVANISSIMI REGIONALI B - Sconfitta pesante quella del 2002 tra le mura ostiche del Castello, compagine che prima della gara si trovava a pari punti con quella rossoblù. I ragazzi di Alfonsi cominciano bene la gara e prima vanno vicini al vantaggio con Miglio, che non riesce a concretizzare una ghiotta occasione da gol e poi lo trovano con Iannilli. La prima frazione, molto ben giocata dai nostri, soprattutto dalla linea difensiva, termina sul punteggio di 1-0, con i padroni di casa pericolosi soltanto in un’occasione neutralizzata molto bene da Cammarota con un parata bassa. Nella ripresa, però, i locali vengono fuori e in dieci minuti ribaltano l’incontro, pareggiando i conti a metà secondo tempo e passando in vantaggio dopo qualche minuto con un’azione nata da un fallo laterale sbagliato del San Paolo. Il forcing finale non serve a nulla, così i ragazzi in tenuta rossoblù tornano a casa a mani vuote.


GIOVANISSIMI PROVINCIALI - La gara, andata in scena al Pontificio Oratorio San Pietro, tra i ragazzi di mister Di Marzio e i pari età della Petriana è stata una partita dai due volti. Nella prima frazione, infatti, i padroni di casa hanno dominato il gioco, con una buona copertura degli spazi e fraseggi precisi. Gli  ospiti, invece, scesi in campo senza determinazione e concentrazione, sembrano essere fuori dal gioco. Così si va al riposo sul rotondo parziale di 4-0 in favore della Petriana. Nell'intervallo, però, mister Di Marzio si fa sentire, chiedendo grinta, voglia e orgoglio e ridisegna la squadra con un inedito 3-4-3. Con queste mosse, il tecnico riesce a dare la scossa cercata al San Paolo, che diventa padrone del campo, schiacciando gli undici avversari nella propria metà campo. Al 60' Gregoris, il migliore, riesce a realizzare la rete del 1-4. Nonostante il forcing finale, però, il risultato non cambia e i rossoblù tornano a casa molto amareggiati, consapevoli di aver buttato via una partita, terminata con un risultato che non rispecchia quanto si è visto in campo


R.C


Chiedi informazioni Stampa la pagina